EN IT
EN IT

Antico Ospedale

L'Antico Ospedale

L’unicità della vicenda architettonica del Santa Maria della Scala è riflessa nella stratificazione architettonica dei suoi spazi, ammirabile per chi si affacci su piazza Duomo ma anche per chi percorra il retrostante ‘fosso di Sant’Ansano’. Almeno sette diversi livelli architettonici che dalle pendici della collina della Cattedrale si innalzano racchiudendo corti, spazi assistenziali, funzionali, culturali di rappresentanza. Una progressione edilizia che ha portato in un lasso di tempo relativamente breve, tra la fine del XII secolo e la metà del Quattrocento, ad un’articolata ripartizione ed organizzazione degli spazi interni.

Il primo nucleo della struttura fu realizzato, ad opera dei canonici e della annessa comunità, negli ultimi decenni del XII secolo, quando fu deciso di occupare il fronte della collina sul lato antistante la canonica sancte Marie (rispetto ad un primitivo xenodochio ancora attiguo alla canonica stessa, nella tradizione dei molteplici e semplici luoghi di accoglienza legati a chiese e monasteri).

A questa fase è da riferire il grande ambiente e il porticato – ancora ben riconoscibili sulla scansione della facciata dell’ospedale – destinati a luogo di accoglienza, primo pellegrinaio e primo xenodochium, che, in un lasso di tempo relativamente breve, si sarebbero ampliati e sviluppati nel prospetto architettonico che diventerà l’ospedale.

L’unicità della vicenda ospedaliera è d’altro canto attestata dalla precocità dei suoi statuti, il più antico dei quali è datato 1305: in esso già compaiono la figura del rettore, vertice dell’istituzione, coordinato dal capitolo dei frati, quella del camarlengo, del castaldo e del pellegriniere, di cui sono tratteggiati funzioni ed obblighi.

L’esemplarità dell’ospedale senese è inoltre ben documentata dalla fama che fin dal Trecento circondava la struttura. Già ne danno conto le relazioni per Gian Galeazzo Visconti nel 1399 e per Francesco Sforza nel 1452, che esaminano la struttura sotto tutti gli aspetti: l’edificio e la sua articolazione, la famiglia ospedaliera e le forme di sussistenza.

© 2022 SANTA MARIA DELLA SCALA – C.F. e P.IVA 00050800523 | Privacy & Cookie Policy credits by SG Consulting