Livello 5

Biblioteca e Fototeca Giuliano Briganti

Giuliano Briganti è stato uno dei massimi esponenti della cultura storica artistica dell'Italia novecentesca. Laureatosi con Pietro Toesca e amico di Ragghianti e soprattutto del suo maestro Roberto Longhi, docente di Storia dell'Arte Contemporanea e poi Moderna, insegnerà prima all'Ateneo senese chiamato da Giovanni Previtali e poi a quello romano. Uomo di grande cultura, la sua attività spazierà dall'insegnamento alla divulgazione attraverso riviste e quotidiani quali "Cosmopolita", "L'Espresso" e "la Repubblica". I grandi temi della sua carriera sono stati gli studi pioneristici e illuminati dedicati al Manierismo, a Pietro da Cortona, ai Bamboccianti, a Van Wittel per addentrarsi nell'incoscio attraverso l'approfondimento dei moti dell'anima che si manifestavano nella pittura europea tardo settecentesca da lui definita visionaria e fantastica, studi che hanno portato alle stampe il volume I pittori dell'immaginario. Arte e rivoluzione psicologica (1977). L'amministrazione Comunale di Siena, nel 1998 acquista dagli eredi di Briganti il suo più grande strumento di lavoro, ossia la Biblioteca e la Fototeca entrambe collocate all'interno del Santa Maria della Scala in spazi appositamente ristrutturati, dando vita al Fondo Giuliano Briganti, un centro di studio e ricerca dedicato alla Storia dell'Arte.

Biblioteca

Raccolta libraria altamente specializzata in storia dell'arte nel senso ampio del termine, dedicata alle pubblicazioni riguardanti la produzione artistica mondiale, vede la sua peculiarità nella pittura italiana ed europea dei secoli XVII e XVIII. Composta per la maggioranza di libri rari e antichi, alcuni dei quali introvabili anche sul mercato antiquario più ricercato, infatti molte sono le cinquecentine e le edizioni del Sei e del Settecento.

Fototeca

L'archivio raccoglie oltre 50.000 immagini. La parte più consistente è formata da fototipi in bianco e nero alla gelatina bromuro d’argento e alla gelatina sali d’argento ma non mancano interessanti esemplari ottocenteschi di stampe al carbone, albumine, carte salate e collotipie; presenti anche molte cartoline, photogravures ed un piccolo gruppo di diapositive.


Livello 5.

Orari

Orari di apertura al pubblico:

E' attivo il servizio di consultazione in sede su appuntamento inviando la richiesta all'indirizzo fototeca.briganti@comune.siena.it o telefonando ai numeri 0577/534560 - 63 - 514

In ottemperanza delle nuove disposizioni ministeriali, dal 6 agosto 2021 si potrà accedere ai locali della Biblioteca e Fototeca Briganti se: in possesso del green pass oppure si
ha la certificazione di un tampone con risultato negativo, eseguito non oltre le 48 ore precedenti. I minori di 12 anni non sono soggetti alla vigente norma.

E' possibile usufruire di un servizio di digitalizzazione di parti di volumi o fotografie. Si possono richiedere foto e scansioni collegandosi alla pagina dedicata sul sito del Comune di Siena al seguente link https://www.comune.siena.it/La-Citta/Cultura/Richiesta-uso-immagini-video

Protocollo anticontagio Covid - 19


Vai al CATALOGO DELLA FOTOTECA



Download files

Green pass Luoghi di Cultura

Scarica il file

Modalità di accesso alla Biblioteca e Fototeca

Scarica il file

Scopri anche

01 set 2021

Scopri tutto
27 mag 2021

Scopri tutto
22 ott 2020

Proroga mostra "Love is Blind/Blind for love"


Scopri tutto
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.   Leggi tuttoOk